Eventi e Corsi
News
  • Sull'annosa vicenda Sistri, dichiarazione di Daniele Parolo

    SISTRI: un paradosso inaccettabile per le micro e piccole imprese italiane

    Il susseguirsi di Governi e di maggioranze diverse non ha impedito che per il quinto anno consecutivo le imprese abbiano dovuto attendere gli ultimi giorni dell’anno, e con essi il decreto milleproroghe, per veder parzialmente procrastinati i problemi causati dal SISTRI.

    Teso in teoria alla semplificazione telematica del sistema cartaceo di tracciabilità dei rifiuti speciali, il SISTRI si è rivelato inadatto allo scopo, tecnologicamente obsoleto e incompatibile con le caratteristiche delle MPMI, si è anzi tramutato in una serie intollerabile di costi e disservizi insostenibili per le imprese italiane.

    Con il Decreto Competitività il Governo aveva accolto la richiesta di Rete Imprese Italia di definire un sistema di tracciabilità totalmente nuovo da affidare con un bando di gara, a differenza di quanto accaduto in origine con il SISTRI.

    ...Continua
  •  Corso di formazione

    di alta soecializzazione

    in Dermo Taping

    nell'ambito estetico

    domenica 8 e lunedì 9 febbraio

    presso la sede di via Savona,52

    ...Continua
  • 23 gennaio 2015

    Rete Imprese Italia “Il Quantitative Easing spingerà gli investimenti”

    Bene la decisione della Bce. Il Quantitative Easing rappresenta una forte spinta agli investimenti e ai consumi”.

    Lo afferma una nota di Rete Imprese Italia.

    ...Continua
  • Design for Food and Nutrition

     Design for Food and Nutrition

    PREMIO ADI COMPASSO D'ORO INTERNAZIONALE
    PRIMA EDIZIONE, MILANO, 2015

    ...Continua
  •  Brigida Stomaci, coodrinatrice nazionale e regionale di CNA Benessere/Estetica, ospite del programma televisivo Settesera, parla del ruolo sociale dell'estetista

     

    ...Continua
  • Indagine CNA

    Artigiani e piccole imprese promuovono
    il Job Act

    Un campione di oltre 1600 imprese ha risposto all'indagine

    Artigiani e piccole imprese promuovo il Jobs Act. E’ quanto emerge da un’indagine realizzata nei giorni scorsi dalla CNA, la Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa, su 1630 imprese associate, per le quali il provvedimento ridurrà la segmentazione del mercato del lavoro e incentiverà la nuova occupazione a tempo indeterminato, senza aumentare i costi per le piccole imprese sotto i 16 dipendenti.
    Ad artigiani e Pmi piace il contratto a tutele crescenti, perché semplifica l’attuale ordinamento senza ridurre la flessibilità necessaria.

    ...Continua
  • Rete Imprese Italia

    daniele vaccarino presidente dal
    1° gennaio 2015

    Daniele Vaccarino, Presidente nazionale della CNA, la Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa, sarà dal 1° gennaio 2015 il Presidente di Rete Imprese Italia. Lo ha deciso, anticipando di sei mesi il turno di presidenza di CNA rispetto alla consueta rotazione, l’Assemblea dell’associazione unitaria delle cinque principali organizzazioni di rappresentanza delle imprese dell’artigianato e del commercio, riunita oggi a Roma. Vaccarino, esprimendo soddisfazione per l’incarico, si è dichiarato consapevole delle impegnative sfide che attendono le imprese e il Paese tutto nel prossimo anno.

  • Convenzione: CHINA TO ITALY per CNA

     CNA Milano - Monza Brianza presenta, per gli associati di tutto il Sistema CNA, la convenzione con CHINA TO ITALY, la prima App e Pocket Guide, in lingua inglese e cinese, dedicata ad un target alto di turista cinese che vuole visitare il nostro Paese in vista di EXPO 2015

    ...Continua
  • Studio della CNA

    AL GALOPPO LA TASSAZIONE SUGLI IMMOBILI STRUMENTALI

    In 36 mesi aumentata di quasi cinque miliardi. Non si può più rinviare la riforma fiscale

    “Quattro miliardi e 900 milioni. In soli 36 mesi. Tanto è cresciuta la tassazione locale degli immobili produttivi delle imprese”. Lo si legge in un comunicato della Cna che riporta i risultati di uno studio dell’Osservatorio Cna sulla tassazione della piccola impresa. “Si tratta - continua la nota - di una enorme mole di denaro sottratta agli investimenti ma ancora più grave è l’escalation della spremitura, passata, proprio negli anni in cui più mordeva la crisi, dai 4,7 miliardi del 2011, quando era in vigore solo l’Ici, ai 9,6 miliardi di quest’anno, somma delle entrate di Imu e Tasi”. Quali sono, però, i comuni capoluogo dove incide maggiormente la tassazione locale sugli immobili strumentali? E dove, invece, si mantiene più leggera? E, tra il 2011 e il 2014, dove si è inasprita e dove si è tenuta, relativamente, più moderata?

    ...Continua
  • SAN.ARTI.

    IL FONDO DI ASSISTENZA SANITARIA INTEGRATIVA SI COMPLETA E APRE AGLI IMPRENDITORI ARTIGIANI

    A partire da mese di novembre, il Fondo di Assistenza Sanitaria Integrativa per i lavoratori dell’Artigianato ha esteso la platea dei beneficiari delle proprie prestazioni sanitarie ai titolari delle imprese e ai loro familiari. SAN.ARTI. garantisce una importante protezione socio-sanitaria integrativa rispetto a quella fornita dal Servizio Sanitario Nazionale, oltre a costituire un utile vantaggio economico: gli iscritti, infatti, possono ottenere in corso d’anno il rimborso integrale dei ticket del SSN, utilizzare la rete delle strutture private convenzionate con il Fondo (centri diagnostici, case di cura, ospedali, centri odontoiatrici e fisioterapici) per effettuare diagnostica, terapia e visite specialistiche riducendo al minimo le spese e i tempi di attesa.

    ...Continua
  • Decreto Milleproroghe

    Rete Imprese Italia propone modifiche in materia ambientale, fiscale e di patronati

    Questione Sistri, prevenzione incendi, slittamento adempimenti fiscali per gli alluvionati, razionalizzazione dei patronati. Sono i punti principali del Dl 192/94 “Milleproroghe” sui quali ha chiesto di intervenire la delegazione di Rete Imprese Italia, guidata da Sergio Silvestrini, Segretario Generale della Cna, nell’audizione di oggi presso le Commissioni riunite Affari costituzionali e Bilancio della Camera.

    In materia di Sistri, Rete Imprese Italia ha chiesto la sospensione del pagamento dei contributi, in attesa che venga definito un sistema di tracciabilità dei rifiuti nuovo, efficace e condiviso con le associazioni di categoria. “Confidiamo – ha detto Silvestrini-  sull’impegno che il Parlamento ed il Governo hanno già dimostrato dando alle imprese le prime significative, anche se parziali, risposte come l’esclusione delle imprese con meno di 10 dipendenti e la sospensione delle sanzioni”.

    Rete Imprese Italia ha inoltre chiesto che vengano prorogati i termini per l’adeguamento delle strutture ricettive alla normativa sulla prevenzione incendi e che venga concessa una ulteriore possibilità di regolarizzare il pagamento delle imposte a tutti coloro che, a causa delle alluvioni che hanno flagellato il Paese nei mesi di settembre ed ottobre 2014, non siano riusciti a rispettare il termine per la ripresa degli adempimenti scaduto il 22 dicembre 2014.

    Rete Imprese Italia ha anche proposto l’allungamento di un anno dei termini concessi ai patronati per adeguarsi ai nuovi parametri così da poter assicurare continuità nell’erogazione del servizio agli assistiti.

    Ha infine sollecitato le Commissioni, in linea con le aperture del Governo, ad intervenire per correggere il nuovo regime dei contribuenti minimi, che riduce gli oneri amministrativi ma produce in generale un aumento dell’imposizione rispetto alla tassazione ordinaria. In tal senso ha proposto di ridurre l’aliquota di imposizione forfetaria e di aumentare le soglie di accesso al regime.